(o delle piante a prova di scema col pollice nero)

ciclamino

Il mio ciclamino ha otto anni, e non ho ancora capito come abbia fatto a resistere con me per tutto questo tempo.

Quando mi è stato regalato dalla mamma quando ho lasciato Milano, era un cosino stremito con quattro foglie piccole e un fiorellino, che ha rischiato di morire subito perchè avevo avuto la bella idea di tenerlo in casa (dove per 5 giorni alla settimana non entra luce naturale). Si vede che poi ho trovato un angolino sul davanzale che lo ispira, perchè è diventato enorme. Il bulbo ormai sarà lungo dieci centimetri, e dalle palline sono nati un centinaio di figli che hanno preso possesso anche dei vasi della casa dei miei. Ha passato indenne una colonizzazione da parte delle formiche che ci avevano fatto le uova dentro e un volo dalla finestra con spiattellamento davanti all’ingresso dei box, oltre a diversi cambi di vaso per cercare di star dietro alla sua crescita. Inoltre è stato curato con santa pazienza da un’infestazione da parte di un tipo di bruco africano che se lo stava mangiando vivo: la cura consisteva nel togliere i bruchi uno a uno con la pinzetta e fargli una bella doccia fresca ogni paio di giorni, perchè non ce la sentivamo di spruzzargli su degli antiparassitari che avrebbero potuto fargli male.

Adesso troneggia sul davanzale con dieci fiori aperti contemporanemente, e ha perso oggi le prime due corolle per avvenuta fecondazione. Nonostante quello che leggo sui siti di giardinaggio che dicono che la riproduzione da seme è impossibile, è circondato dai suoi figlioletti nati da una pallina incautamente aperta sul suo vaso l’anno scorso (altro che resa scarsa…non un semino ha mancato di fare il suo bulbino con fogliolina annessa). I figliolini, che fino a quest’estate prosperavano, li sta comunque soffocando lui con le sue foglione formato bistecca, che quest’anno ha fatto ancora più fitte ed alte, come a ribadire che quel vaso è suo.

Insieme ai ragnetti degli angoli e allo zoo pennuto fuori dalla finestra, a suo modo fa compagnia.

La foto è brutta, lo so, non infierite.

Annunci