Adesso è provato!

Pertanto, cari i miei rosiconi, smettetela, che vi fate solo del male.

In effetti mi sfugge quale vantaggio evolutivo possa aver creato questo tipo di risposta. Cioè, a fare le menate o a godere delle sfighe altrui, cosa me ne viene di buono all’atto pratico perchè la natura ritenga di dover rinforzare questa risposta attaccandoci una sensazione piacevole? C’è qualcuno che ne sa qualcosa? E se io non godo delle disgrazie altrui cosa sono, sbagliata?

P.S.: non è che non mi interessi di tutto ciò che di triste sta capitando in questo periodo in Italia, è che proprio  ‘gna faccio a dire la mia. Anche le cince, nel loro piccolo, a volte gettano la spugna.

Annunci