Che la sete ti bruci, l’acqua del bagno sia sempre bollente, che ti venga il brucior di stomaco, il fuoco di sant’Antonio, le infiammazioni, l’arsura in gola, che il sole ti scotti, il gelo ti ustioni e che ogni cibo o bevanda che gusti sia troppo caldo per le tue papille gustative.

Così impari a dare fuoco a prati e boschi (e in particolare a Monte Moro).

E in più:

che ti vengano le emorroidi a grappolo, ti cascassero tutti i denti meno uno e quello ti dolesse, e che te vegna el tifo, el tanfo el sgranfo e el samorro, la pecola e l’influenza suina con la febbre alta alta.

E date foco!

Annunci