Ecco altre due gru…

Da qui si può andare a Roma, ad Assisi oppure al lago di Bracciano. Vediamo un po’…

Le mie due gru son lì parcheggiate a far niente proprio di fianco alla nave, e come sempre mi fa piacere vederle come se incontrassi qualcuno che conosco in un posto dove non me l’aspettavo. Sarò scema.
Oggi proprio non ce la si fa a scendere. Stamattina dopo una telefonatina assurda dall’ufficio decido che un bel massaggio ci può stare, e vado alla spa. Anche la massaggiatrice ci rimane male a sentire la mia schiena, che dopo 10 giorni di vacanza è ancora piena di muscoletti contratti. Bisogna cambiare vita… Chissà che il nuovo anno non mi porti un po’ di fegato per mandare al diavolo chi devo. Facciamo un po’ di chiacchiere con gli altri ragazzi, e la giornata passa, fin troppo velocemente.