Anche questa non me la sono inventata io, è del Cavoletto. Io l’ho solo pastrugnata, perchè non digerisco la panna.

Si fa il solito, sempiterno soffrittino di cipolla in olio. Una volta morbide le cipolle, ci si mette una manciatina di foglie di carota (foglioline di carote novelle, il più tenere possibile, possibilmente non ripiene di pesticidi, e lavate fino alla nausea), e si fa appassire ben bene aggiungendo un pochino d’acqua. Poi, una patata a pezzettini (mettela già lessa, si fa prima). Frullare il tutto col minipimer, poi aggiungere la panna, o se siete come me e vi fa venire mal di pancia e gli sfoghi in faccia metteteci lo yogurt greco, il caprino, la ricotta, a piacere. Io ci ho messo un pezzetto di caprino e un pezzetto di prescinseua. Una bella grattata di noce moscata, sale, pepe e voilà:

N.B.:I pezzettini bruniti (ok, bruciati) sono filini di carote fatti col pelapatate, leggermente infarinati e fritti nell’olio d’oliva.

 

Annunci