Mai vista una tragedia come quella del Giappone, che è la cosa più simile ad una apocalisse di cui si sia mai sentito (la terra, il mare, il fuoco, le radiazioni, ci mancano solo le locuste e poi c’è tutto), passare così inosservata per Facebook. Se dai link pubblicati  filtro i post che predono spunto da Fukushima relativi al nostro prossimo referendum sul nucleare (che in fondo si preoccupano solo del nostro orticello), non ricordo quasi nessuno che abbia espresso solidarietà ai giapponesi.
Per carità, mica è necessario postare commenti contriti su Facebook su qualsiasi cosa accada, siamo d’accordo; anzi, fa un po’ buonismo ipocrita. Peraltro Facebook lo uso solo da osservatore molto asettico, e molto raramente mi viene voglia di scrivere alcunchè, perciò nemmeno io ho postato niente. E’ che spesso vedo commenti contriti per cose di molto minore importanza, e il contrasto con ciò che vedo (o non vedo) in questi giorni mi pare un po’ stridente.
Qualcuno sa perchè?

Annunci