Uhm, la Sys mi ha citata per una catena, devo dire sette cose che non sapete di me…

Mi sono accorta, peraltro, che questa catena mi ha già raggiunta un po’ di tempo fa. Vediamo se scrivendo le sette cose senza riguardare cosa avevo scritto all’epoca si scopre qualcosa di nuovo?

1-tra le cose che mi piacerebbe fare una volta nella vita c’è vedere le sequoie giganti. Nell’attesa cerco di andare a vedere gli alberi monumentali che ci sono in Italia. Gli alberi monumentali mi fanno tenerezza, vai a capire perchè. Forse mi fa impressione pensare che sono così tanto più vecchi di noi, e che resistono al tempo anche se sono lì fermi senza possibilità di difendersi dalla prima sega a motore che passa di lì, o dal primo ragazzino idiota con un coltellino che pensa di intagliare il suo nome nella corteccia (e idioti ce n’è tanti). Ogni volta che ne vedo uno penso che in realtà sia un Ent, e magari se provi a fare qualcosa che non gli va ti tirerà una ramata che ti farà volare via.

2-già a 18 anni mi chiedevo cosa volesse dire essere maturi, e non l’ho ancora capito

3-se ho appetito ho la capacità di mangiare qualsiasi cosa a qualsiasi ora, a patto che sia salata. E’ possibile, ad esempio, che se mi viene fame in ufficio attacchi la schiscetta con l’ossobuco alle 10.30 del mattino, o che peschi dalla pentola del ragù un paio d’ore dopo cena. Le colazioni salate che si fanno a volte all’estero perciò non hanno mai costituito problema (pesce crudo/riso/aringhe alle 8 del mattino? Fatto.). E’ difficile però che riesca a fare una cena a base di cose dolci; latte e biscotti e basta non se ne parla, almeno ci vuole una fetta di salame.

4-ho guardato tutte le serie di Star Trek tranne quella originale con il capitano Kirk, perchè è l’unico capitano che mi sta sull’anima. Il capitano migliore secondo me è il capitano Janeway di Star Trek Voyager. Lo so che rischio il linciaggio 😀 .

Le prossime tre ci devo pensare meglio, non mi viene più niente…Ciao!

Nomino (se ne hanno voglia) Viviana, Ibadeth se c’è, e Arthur.

Annunci