_dsc9118_cccp1

cioè, musica, libri e film, in due o tre righe.

Nine Inch Nails –  Something I can never have – e non c’è nessun bisogno di dire alcunchè

Film

Death at a funeral (titolo italiano: ‘funeral party’, chissà perchè): una deliziosa commedia ‘nera’ che si svolge tutta in un pomeriggio, durante un funerale.

Transformers scemata, lo so, ma c’è Megan Fox così bella che sembra un fumetto, e poi chi non ha mai sognato che la sua automobile si trasformasse in un robottone d’acciaio che lo protegge dai cattivi? Io sì (e con la Smart viene anche un robottino grazioso). Buon film da guardare stirando la domenica pomeriggio, anche perchè non si prende troppo sul serio. Se Gondry dice che il suo film preferito è ‘Ritorno al futuro’, potrò ben citare Transformers nel blog..

A proposito di Gondry: la science des rêves. O si ama, o si odia, devo confessare di far parte del secondo gruppo. Attendo smentite.

Lars and the real girl: dal trailer sembrava una commediola un po’ demenziale, stile “weekend con il morto”..Invece è un film commovente sulla solidarietà di un piccolo paese nei confronti di un ragazzo con qualche problema di relazione con gli altri.

“La Repubblica” ci dice che esistono delle SDcard che si collegano automaticamente ad una rete WiFi disponibile, e se le usate nella vostra macchina fotografica scaricano le foto appena effettuate sul vostro sito personale. Sembra che una signora abbia ritrovato la macchina fotografica rubata in questo modo. Quello che mi piace nell’articolo però è che dice: “Un episodio simile era accaduto recentemente in Giappone. Un uomo, che aveva notato la misteriosa, sistematica scomparsa di cibo dalla sua cucina, ha lasciato la sua macchina fotografica in casa, programmandola in modo che trasmettesse sistematicamente fotografie al suo cellulare. Ha così scoperto che una donna si era abusivamente installata nel suo appartamento.” Mi immagino ‘sto qui che apre il frigo o la dispensa, pensa “Eppure ero convinto di averne ancora di birra, chissà quando ho finito il tonno in scatola, possibile che fragole non ce ne siano già più”. E mi immagino l’inquilina abusiva che scivola da una stanza all’altra silenziosa come un fantasma, e calcola ogni movimento e ogni respiro per far sì che l’altro non si accorga di lei. Nel caso non l’abbiate visto, guardatevi Ferro-3 di Kim Ki Duk.

Annunci